Dossier

La nuova musica popolare svizzera

Panorama

Nella Svizzera degli ultimi decenni la musica popolare ha conosciuto un notevole impulso. Un dossier sulla nuova voglia di tradizione.

Johannes Rühl - 2020-09-11
La nuova musica popolare svizzera - © Johannes Rühl
© Johannes Rühl


Dagli anni Novanta la musica popolare svizzera ha conosciuto uno slancio straordinario. Alla nuova voglia di tradizione, molto stimolata dall’esterno, hanno contributo in misura essenziale anche musicisti di altri generi; oggi la si riscontra da tempo anche nella scena tradizionale, e l’entusiasmo per questo rinnovamento non sembra destinato a finire.

In realtà il fenomeno è noto. La musica popolare, che si era sempre distinta per il suo continuo adattarsi ai gusti coevi, in molti paesi europei fin dal romanticismo rientrava nei canoni dei valori nazionali e, dal 1900 circa, era accettata in misura sempre più ampia sul piano sociale. Da molte tradizioni regionali, perciò, anche su suolo elvetico si era andata sviluppando la futura «musica popolare svizzera»; il genere d’intrattenimento derivatone nei centri urbani germanofoni degli anni Venti, battezzato « Ländlermusik », rappresenta una particolarità nell’area alpina.

Se nella Svizzera italiana la musica popolare si è invece orientata alla tradizione lombardo-piemontese, la Romandia un simile percorso di riferimento non l’ha neppure avuto. In tal senso sarebbe fittizio attribuire valenza nazionale a una « musica popolare svizzera » unitaria; in genere il concetto si applica alle aree elvetiche di lingua tedesca e romancia.

Nelle culture giovanili politicizzate a partire dagli anni Settanta, ma soprattutto posteriori al 1990, anche in Svizzera la musica popolare ha visto intervenire sempre più anche esponenti di altri generi musicali, diventando un bacino di raccolta che ha permesso incontri di scambio creativo e fecondo fra rappresentanti di generi e ambienti diversi.

La nuova voglia di sperimentare e il confronto ludico con gli oggetti della tradizione, un tempo respinti da molti, hanno coinvolto musicisti, organizzatori, etichette musicali, enti sostenitori e un pubblico entusiasta sempre più numeroso. Il fenomeno, ricchissimo di sfaccettature, oggi in genere è riassunto nel termine «nuova musica popolare svizzera», ma in realtà è difficilmente riducibile a un comune denominatore. Molla importante di questi sviluppi sono, oltre all’ateneo lucernese, i molti festival e organizzatori di eventi musicali che negli anni scorsi hanno offerto sedi adatte a questa musica ben viva.

0:00
0:00